Diario di Bordo Evelin

Diario di bordo… Evelin

Ciriciao Mostriciattoli, o nel mio caso cirifrust!

Vorrei condividere con voi alcuni miei ricordi legati al nostro adorato PianetaB, che io affermo, con sempre più’ convinzione, essere la “mia isola felice”.

Prima dei ricordi vorrei raccontarvi brevemente di me: sono mamma di due splendidi bimbi ma, alcuni anni fa’ ero una vera NERD di manga e anime, nonché’ grafomane.
Con il tempo la mie passioni hanno lasciato il posto a ciò che comporta essere genitore, ma, badate bene, non le ho abbandonate, semplicemente le seguo con un diverso tempo.
Detto ciò, passiamo ai ricordi di cui sopra vi ho accennato.

Era il 1997, allora avevo una fitta rete di “amici di penna” in tutta Italia e per mantenere la corrispondenza mi mettevo a scrivere la sera nella mia stanza tenendo in sottofondo la radio e ogni tanto cambiando stazione. Una sera in particolare (era il 26 ottobre) girando la manopola per trovare una canzone che mi piacesse mi sono imbattuta in Radio Ducale e più precisamente in PianetaB un programma che faceva sentire sigle di anime ma, cosa particolare per l’epoca, quelle originali in giapponese.

FERMI TUTTI! Amore a primo ascolto!

Da li ho iniziato a seguire tutti i giorni Radio Ducale e scoprendo che il magnifico programma veniva trasmesso il sabato pomeriggio e la domenica sera. I due conduttori CapitanB e Lulù erano molto simpatici e soprattutto erano convinti di quello che trasmettevano, non era uno scherzo per loro.
La mia radio ormai aveva la monopala fissa sulla loro frequenza, a mia madre diedi l’ordine tassativo di non spolverare e non toccare in alcun modo la radio. Non prendetemi per pazza, il problema era che “Villaggio Pinguino” era un po’ fuori dal segnale FM di Radio Ducale e, se pioveva, se c’era nebbia o se tirava vento, il segnale spariva ed io rimanevo a bocca asciutta. Quindi avevo aggiunto all’antenna un filo che allungavo e riuscivo a prendere meglio il segnale ma, alcune volte era veramente difficoltoso.

I primi tempi ascoltavo e basta, mentre scrivevo le mie lettere ai miei amici che, ovviamente, avevo messo subito al corrente della mia fantastica scoperta ma loro, essendo ancora più lontani di me, non sentivano assolutamente.
Da li mi venne l’idea di registrare alcune canzoni su cassetta e spedirle.
Un SUCCESSONE. Iniziarono a chiedermi canzoni , cosi mi decisi a scrivere inviando la mia prima classifica stellare (se siete curiosi era composta da: Fantaman , La ballata di Fiorellino, Ransie la strega , Dott. Slump e Arale , la song di lady Kayura dei 5 samurai e Muteking  come scorta, nel caso ne mancasse una di quelle che avevo scelto), finalmente il 25 gennaio 1998 senti il Capitano pronunciare il mio nome e mandare in onda la mia classifica stellare. Non potete capire la Gioia, l’emozione e la felicità che provai in quel momento. Chiamai i miei genitori e mio fratello che finalmente capirono perchè tiravo cavi per tutta la stanza.

Da li non mi fermò più nessuno, fu Amore viscerale ,non mi perdevo una puntata e con il passare del tempo arrivavano dediche x me da altri mostriciattoli che contraccambiavo di volta in volta ma sempre tramite lettera.
CapitanB e Lulù mi invitavano continuamente a telefonare ma non lo facevo, un po per timidezza e un po perché’ alla sera i miei guardavano la TV dove avevamo il telefono.
Finalmente un sabato pomeriggio (il 21 marzo del ’98 per l’esattezza) giorno in cui i miei erano andati via, ho preso la cornetta ed ho telefonato. Ero emozionatissima, un po impacciata ma una volta rotto il ghiaccio ragazzi, non mi sono più fermata: lettere, telefonate, fax; poi il 3 maggio dello stesso anno mi convinsero ad andare in onda perchè c’era in palio un biglietto d’ingresso per la mini Italia, chiamai e vinsi.

Allora c’erano diversi angoli con cui noi Mostriciattoli potevamo interagire con la radio, oltre alla ” Classifica Stellare ” c’era anche ” Il tre per te “, il ” Cosa farò da grande ” , Il ” Detective-B” e tanti altri perché il Capitano cercava di cambiare un po , per non fare sempre le stesse cose. Ormai ci sentivamo spesso e anche se non potevo sentire la radio una telefonata la facevo sempre, durante una di queste telefonate Lulù mi avvisa che a breve ci sarebbe stato un “Incontro-B” e mi invitano a partecipare. Purtroppo all’epoca non avevo molta libertà di movimento e dovevo chiedere a qualcuno di portarmi, quindi il primo ed altri incontri li persi ma il 21 marzo del ’99 riuscii ad organizzarmi con il pullman e finalmente, assieme ad una mia cara amica dell’epoca, giunsi a Vigevano con un po di trepidazione.
Finalmente incontrai il Capitano, Lulù e altri Mostriciattoli , io ed il Capitano ci mettemmo a cantare, seguiti poi via via dagli altri sempre meno timidi, fu una giornata divertentissima, presi anche gli indirizzi di alcuni mostriciattoli con cui iniziai una corrispondenza. Seguirono altri Incontri-B (essendo lontanuccia non potevo partecipare a tutti), mi ricordo che ad uno partecipò anche Manuel De Peppe, e dopo l’incontro andammo a mangiare al cinese e fu una sera divertentissima!

Nel frattempo nella mia vita si erano aggiunte altre due grandi passioni: il ballo e il teatro, facevo parte di un gruppo teatrale che aveva già messo in scena due spettacoli i quali ebbero un discreto successo ma di cui io facevo parte marginalmente. Quello che mettemmo in scena nel 2000 per me fu’ una svolta perchè io ero stata scelta come protagonista e lo spettacolo era “Sister Act una svitata in abito da suora”. Invitai i Mostriciattoli e il 21 maggio 2000 PianetaB arrivo’ al teatro di Villaggio Pinguino, c’erano il Capitano, Lulù, Sonia Ryoga , Laura di Castel San Giovanni , Lucia di Robecco , e 05, pensate per incoraggiarmi arrivarono con due striscioni e, alla fine dello spettacolo mi regalarono un premio Oscar ed un pinguino portafortuna che ho ancora da qualche parte.
Poi ci fu quella volta che andai fisicamente in radio e insieme al mio ragazzo di allora fummo partecipi in diretta di un live ed anche questo è un bellissimo ricordo che porto nel cuore.

Era nato un legame forte e di vera amicizia con il Capitano ed alcuni Mostriciattoli che è proseguita anche con il fermo della radio, infatti per qualche tempo PianetaB dovette chiudere i battenti, ma rimanemmo sempre in contatto. Il Capitano riprese in mano il suo sogno e ricominciò una nuova avventura, ma non fu una bella avventura perchè volevano trasformare il programma ed al Capitano la cosa non piacque per niente, ci fu un altro periodo di fermo ma… una sera 05 mi chiamò e mi disse ” Hey! Sai che il Capitano vuole tornare con una nuova formula, proverà con la web radio!
“Finalmente ricominciò la splendida avventura che stiamo vivendo tutti insieme.

Nonostante la vita facesse il suo corso io e il Capitano siamo diventati Amici, non importa se non ci sentiamo spesso ma possiamo contare l’uno sull’altro come con alcuni Mostriciattoli ed è meraviglioso questo senso di appartenenza.

Mostriciattoli siamo veramente fortunati ad avere a disposizione un programma del genere e una persona con questo grande sogno che continua a mantenere vivo nonostante tutto e tutti.

W PianetaB!!

 

Evelin

 

 Torna al diario di bordo… 

 


Reader's opinions

Leave a Reply



PianetaB WebRadio

Un Pianeta di Sigle e BGM a portata di un clik!

Current track
Title
Artist