Diario di Bordo Miaka

Diario di bordo… di Miaka

CiriMix a tutti! Sono Miaka e tramite il mio diario di bordo racconterò la favola che sto vivendo a bordo di PianetaB da ormai quasi 10 anni.

In realtà, per conoscere il mio primo contatto con PianetaB, bisogna tornare indietro di ancora qualche anno… Non ricordo esattamente quale, ma era il periodo in cui acquistavo e leggevo regolarmente la rivista JM (Japan Magazine) in edicola! Ricordo benissimo quando lessi per la prima volta l’intervista a un ragazzo che aveva avuto davvero un’idea originale: creare una trasmissione radiofonica interamente dedicata alle sigle degli anime! In quel periodo abitavo ancora in Sardegna e, anche se avevo provato a sintonizzarmi, sapevo di essere fuori dalla portata delle frequenze di quella radio locale di Vigevano e così mi misi l’anima in pace. Ero comunque molto contenta di sapere che c’era un mondo chiamato PianetaB e in cuor mio feci tanti complimenti a quel ragazzo che lo aveva creato! Certo, alla fine dell’intervista c’erano tutti i recapiti: i numeri per contattarli (ma allora le interurbane costavano tanto e non ho mai chiamato), e l’indirizzo di posta…ma non mi venne mai in mente di scrivere anche perché, non potendo ascoltare, non conoscevo nulla della loro realtà e non avrei davvero saputo cosa scrivere. Ora, a distanza di anni, posso dire di essere fortunata perché ho le pagine di quell’intervista autografate proprio da quel ragazzo che tanto ammiravo per la sua coraggiosa e originale idea: il nostro CapitanB!

Beh, certo che…se allora qualcuno mi avesse detto che qualche anno dopo non solo avrei ascoltato e conosciuto questa trasmissione/radio, ma che addirittura ne sarei diventata una collaboratrice, non ci avrei mai creduto! Però, sono sempre stata dell’idea che se qualcosa DEVE far parte della tua vita, allora prima o poi ritorna, e ritorna, e ritorna, finché non trova le circostanze giuste per entrare a farne parte e non andare più via! E così è stato, in maniera del tutto inaspettata, con PianetaB!

Arriviamo così al 2010… Chi era già iscritto su Facebook di certo ricorderà che la piattaforma era molto diversa da come ci appare oggi. Mi trovavo nella mia stanza della Casa della giovane, il convitto universitario delle suore salesiane di Torino in cui ero ospitata durante alcuni anni della mia vita universitaria. Avevo appena perso un’amicizia che per me era molto importante e, nonostante ci fossi andata veramente molto vicina, stavo lottando con me stessa per non cedere al richiamo della depressione. Per fortuna ero circondata da persone che con la loro amicizia hanno saputo darmi la forza per reagire, anche se non ne erano consapevoli. Era giugno e mentre gironzolavo su Facebook, la mia attenzione fu catturata da uno dei profili che il social mi proponeva tra i contatti dei miei contatti (quelli che ora si chiamano “persone che potresti conoscere”). Il nome di quel profilo era “CapitanB PianetaB”. Non so neanch’io come ho fatto in quel momento a ricordarmi di aver già sentito da qualche parte quel nome, ma nella mia memoria riaffiorò l’immagine di quell’intervista letta diversi anni prima sul JM. Mi dissi “Wow! Possibile che sia…e magari, da Torino, riesco anche a prendere la frequenza!”. Così, presi coraggio a due mani (dovete sapere che 10 anni non ero la Miaka che sono ora…ero molto più…“riccio”) e decisi di scrivere un messaggio privato a quella persona chiedendo se fosse davvero legata a quel programma radiofonico, se trasmettesse ancora e se la frequenza arrivasse fino a Torino. Ricordo ancora la meraviglia quando lessi la risposta che cominciava con “CiriCiao!” “Che saluto carino!” pensai subito! (eh, sì…non conoscevo Arale e…non ricordavo tutto dell’intervista!). Dall’altra parte dello schermo mi aveva risposto quel ragazzo dell’intervista in persona! Mi disse che si ricordava del JM, che era proprio lui, ma che la radio aveva chiuso e pertanto non trasmetteva più la trasmissione. Però mi scrisse anche che stava per cominciare una nuova avventura come web radio e che, se fossi stata interessata, mi avrebbe avvisata appena fosse stata on line e ascoltabile, quindi, da ogni angolo del pianeta. Ovviamente ero molto interessata! Quel ragazzo fu di parola e ad ottobre mi comunicò che la radio era on line! Mi mandò tutte le indicazioni per ascoltare e anche l’indirizzo della pagina FB che al tempo si chiamava PianetaB Web Radio Fans club ufficiale! Che emozione!!! Mi ritrovai catapultata in un mondo straordinario! La prima canzone che ascoltai appena sintonizzata mi pare fosse “C’era una volta la terra” e, quando sentii che oltre alle sigle italiane trasmetteva anche le mie sigle preferite in giapponese, il mio primo commento fu “Caspita! Sembra il mio lettore Mp3, ma con molte più canzoni!!!” Era diventata la mia colonna sonora! Inizialmente ascoltavo più la Notte di PianetaB con tutte le BGM, che non la programmazione giornaliera, perché di giorno ero fuori all’università, ma ormai non ascoltavo più nient’altro che non fosse PianetaB!

Qualche giorno dopo la mia prima sintonizzazione, CapitanB mi invitò a registrare un saluto per la radio e gli ascoltatori, da mandare in programmazione. Non sapevo neanche da dove cominciare! “Puoi usare anche il tuo nick Miaka, se non vuoi dire il tuo nome” mi aveva scritto…e così, altro passetto coraggioso, registrai un breve saluto, prendendo come modelli quelli che sentivo già passare: non erano tanti, c’era quello di 0.5, di Starsha, di Vale, Starsha e Rem…così come sentivo girare spot di future programmazioni che mi ricordo ancora tutt’oggi! Se non ricordo male, avevo sistemato già anche la musica di sottofondo…eh, smanettavo coi programmi di audio-editing già da qualche anno!
Poco dopo, il 10 novembre, ci fu il primo Live di PianetaB come Web Radio…e scoprii un mondo ancora diverso, fatto di persone che seguivano il Capitano fin dall’FM e, da come interagivano sulla pagina FB, si percepiva quanto lo stimassero! Beh, il motivo di tanta stima fu subito chiaro anche a me appena lo sentii parlare: è una persona molto carismatica, il nostro Capitano!
Venni accolta subito con calore da tutti… anche se eravamo ancora pochi! Ricordo la prima canzone richiesta: la sigla di Capitan Futuro!!! E ricordo le prime persone conosciute: il Poly, Starsha, 05 e Baffo! A seguire Evelyn, Dandy e Ambra. Con quasi tutti loro si creò subito un forte legame, tanto che riuscivamo a essere un gruppo affiatato pur abitando tutti lontani! Ricordo che usavo il form del sito per inviare le mail con le richieste, perché non ricordavo a memoria l’indirizzo mail e che avevo un quadernetto in cui segnavo tutti i titoli delle canzoni che passavano in programmazione e che mi piacevano, così da poterle richiedere.
Condividendo un po’ di noi sulla pagina FB, è emerso il fatto che stavo studiando la lingua giapponese, così il Capitano un giorno mi scrisse chiedendomi una piccola collaborazione: aveva bisogno della trascrizione e della traduzione di alcuni titoli di cd giapponesi, e io accettai più che volentieri.
Nel gennaio 2011 mi arrivò una proposta shock, che mi fece tremare profondamente perché presupponeva da parte mia un ulteriore passo di coraggio: mettermi completamente in gioco con una trasmissione radiofonica che parlasse di Giappone a 360 gradi, dalle nozioni linguistiche alle curiosità culturali, passando per gli aneddoti del mio recente viaggio in terra nipponica. Esitai a rispondere, lo ammetto! Era un impegno maggiore e volevo valutare con attenzione se potevo permettermi di prenderlo, oppure no. Inoltre, mi sarei esposta molto di più visto che avrei dovuto scrivere i contenuti e poi parlare e registrare la mia voce. L’idea mi attirava tantissimo, ma mi inibiva il fatto che tutti mi avrebbero ascoltata. Inoltre, non sapevo proprio da dove cominciare a scrivere una trasmissione radiofonica. Esposi i miei dubbi al Capitano che mi rassicurò molto e mi dimostrò di avere molta fiducia nelle mie capacità. Nessuno, prima di allora, mi aveva dato così tanta fiducia!!! Fu così che decisi di provare, di cominciare una nuova avventura! Ed ecco che diventai un membro dello staff e nacque “Chi viene in viaggio con me? Destinazione…Giappone!”, una trasmissione durata ben 3 stagioni: la prima iniziata a maggio del 2011, contava solo 12 puntate di 15 minuti e andava in onda durante il Live della domenica; la seconda aveva qualche puntata in più, andava sempre in onda durante il Live della domenica ma all’inizio le puntate duravano circa mezz’ora, mentre poi si ridussero nuovamente a 15 minuti; per la terza il Capitano mi propose di spostarmi al lunedì sera con puntate più lunghe e speciali che superavano un’ora di trasmissione. La sigla che avevo scelto era Country Road, dal film Ghibli “Mimi wo sumaseba”, inizialmente nella versione originale, poi cantata da me in giapponese e poi cantata da me ma nella versione italiana tradotta da me. Per il quarto anno di collaborazione il Capitano mi propose di “ristrutturare” un po’ il programma e ci furono grossi cambiamenti: cambiò il filo conduttore che non era più il viaggio ma un’accademia; cambiò il titolo; cambiò pure la sigla che il Capitano fece comporre appositamente per me e della quale ho scritto il testo, cantandola poi personalmente. Ricordo piacevolmente il processo creativo che ci portò alla Nihon Accademy. Anche questa trasmissione ebbe 3 stagioni molto ricche di argomenti e contenuti, durante la quale abbiamo approfondito molti aspetti della lingua ma soprattutto della cultura giapponese! I giorni di messa in onda ogni tanto variavano a causa dei miei impegni personali, ma sono state 3 stagioni intense!
In tutto questo, per un certo periodo, mi sono occupata anche dei Kanji della settimana che presentavo nel corso delle puntate e che poi ritornavano quotidianamente come Kanji del giorno, gli stessi che ancora adesso potete ascoltare.
Sempre durante le mie puntate presentavo anche le traduzioni dei testi delle sigle originali giapponesi!
L’ultimo speciale da me condotto è stato quello del TANABATA andato in onda nel Luglio 2019.

Purtroppo, a causa di impegni e problemi personali, sono ferma da qualche anno con le trasmissioni ma le idee non mancano e l’entusiasmo nemmeno…mi manca tantissimo condurre le mie puntate e confido di riprendere presto le “attività accademiche” con tante novità!
Nonostante la pausa della trasmissione, ho continuato a sostenere PianetaB e a fare quanto posso per diffondere la conoscenza della nostra radio durante gli eventi a cui partecipo come per esempio le fiere. Ho preso i primi contatti con Animanga Italia, di cui adesso facciamo parte anche noi come radio ufficiale, e da quel momento allestisco la postazione di PianetaB agli eventi da loro organizzati come il Casale Comics e i Japan Days.

Altra mia grande passione che condivido su PianetaB è il canto: in questi 10 anni ho cantato quasi 60 canzoni tra sigle italiane, giapponesi, canzoni disneyane…come solista o duettando piacevolmente con tanti cari Amici Mostriciattoli. Ma non solo! Quanti terzetti e quante canzoni “minna de” (tutti insieme) fatte per PianetaB o per i vari compleanni! Momenti indimenticabili di condivisione e divertimento!

Con molti dei Mostriciattoli conosciuti 10 anni fa, ci si è incontrati varie volte e si è diventati amici con la A maiuscola e ovviamente anche con il Capitano!!!

Da circa un anno e mezzo, poi, condivido le mie avventure della vita e radiofoniche con il mio meraviglioso ragazzo, Baumiao, che da quando mi frequenta è entrato a far parte della ciurma di PianetaB.

Grazie alla fiducia che il Capitano ha riposto in me e grazie all’ambiente accogliente di PianetaB, non solo sono sfuggita alle braccia della depressione che vedevo sempre più vicine, ma ho anche lasciato definitivamente dietro di me il mio guscio di riccio… Anche se, ancora adesso, ogni tanto mi ci vorrei rifugiare…quando mi giro e lo cerco…non lo trovo più! Me lo sono lasciato dietro le spalle e ormai è tanto tanto lontano!

Concludo il mio “papiro di diario di bordo” ringraziando il Capitano, PianetaB e tutti gli amici B per questi anni meravigliosi, ma anche chi ha avuto il coraggio e la pazienza di leggere tutto fino a qui, con la speranza nel cuore che ci saranno ancora tanti anni da trascorrere insieme e in compagnia della nostra buona musica!!!

La mia vita ha bisogno di una colonna sonora,
e la colonna sonora della mia vita è PianetaB!

CiriBacioTTi a tutti

 

 


Reader's opinions

Leave a Reply



PianetaB WebRadio

Un Pianeta di Sigle e BGM a portata di un clik!

Current track
Title
Artist